• Oggi è: lunedì, Maggio 16, 2022

Inl, nel primo trimestre del 2021 le imprese sospese per violazione delle norme della sicurezza sono aumentate del 138%

inl

redazione
redazione
Maggio11/ 2022

Nei primi tre mesi del 2021 le imprese sospese per violazione delle norme di sicurezza sono state 673, di cui 188 in edilizia. Nel primo trimestre 2022 si è passati da 673 a 1.605 aziende sospese con un aumento del 138%. Lo ha detto il direttore dell’ispettorato nazionale del lavoro (Inl), Bruno Giordano, intervenendo al congresso della Filca-Cisl, sottolineando che “il dato più significativo è che di queste 1.605 oltre un terzo sono nel campo dell’edilizia (575 imprese edili)”.

Il “dato curioso e oggetto di analisi approfondita”, ha proseguito il direttore dell’Inl, è che dove vengono trovate le violazioni più gravi “il 60% delle sospensioni riguardano il lavoro nero e il 40% in materia di sicurezza sul lavoro. Quando passiamo all’edilizia questa proporzione si inverte: il 38% in materia di lavoro nero e 62% per violazioni alle norme di sicurezza”.

Giordano ha aggiunto che “l’edilizia ha una percentuale molto alta rispetto a tutte le altre attività. Nel 2021, su oltre 5mila ispezioni nel settore edile, sono state trovate irregolarità nell’80% dei casi. La regola è non essere in regola”.

tn