• Oggi è: giovedì, Ottobre 21, 2021

Commissione Lavoro, pubblico e privato (Dai Resoconti Sommari)

redazione
redazione
Ottobre13/ 2021

AUDIZIONI INFORMALI
Martedì 12 ottobre 2021.

Audizione di rappresentanti della Confederazione della dirigenza pubblica (CODIRP) nell’ambito dell’esame delle proposte di legge C. 2282 Gagliardi, C. 2417 Barzotti, C. 2667 Lucaselli, C. 2685 Vallascas, C. 2817 Serracchiani, C. 2851 Giarrizzo, C. 2870 Giarrizzo, C. 2908 Villani, C. 3027 Mura e C. 3150 Zangrillo, recanti disposizioni in materia di lavoro agile e di lavoro a distanza.

L’audizione informale è stata svolta dalle 12.55 alle 13.20.

AUDIZIONI INFORMALI

Martedì 12 ottobre 2021.

Audizione di rappresentanti della Federazione italiana delle associazioni di volontariato in oncologia (F.A.V.O.) nell’ambito dell’esame delle proposte di legge C. 2098 Comaroli, C. 2247 Elvira Savino, C. 2392 Serracchiani, C. 2478 Rizzetto e C. 2540 Segneri, recanti disposizioni concernenti la conservazione del posto di lavoro e i permessi retribuiti per esami e cure mediche in favore dei lavoratori affetti da malattie oncologiche, invalidanti e croniche.

L’audizione informale è stata svolta dalle 13.20 alle 13.35.

AUDIZIONI INFORMALI

Martedì 12 ottobre 2021.

Audizioni nell’ambito dell’esame delle proposte di legge C. 235 Gebhard, C. 389 Fedriga, C. 714 Labriola, C. 759 Incerti, C. 900 Fragomeli, C. 1163 Polverini, C. 1164 Polverini, C. 1170 Rizzetto, C. 1363 Schirò, C. 1959 Minardo, C. 1975 Varchi, C. 2767 Serracchiani, C. 2776 Mura, C. 2831 Cardinale, C. 2855 Durigon, C. 2904 Serracchiani e C. 3134 Rizzetto, recanti disposizioni in materia di requisiti per l’accesso al trattamento pensionistico.
Audizione di rappresentanti dell’Associazione culturale Neodemos e dell’Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali (IRPPS).

L’audizione informale è stata svolta dalle 13.35 alle 14.

Audizione del professor Pasquale Tridico, presidente dell’Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS).

L’audizione informale è stata svolta dalle 14 alle 14.30.

Audizione di Cesare Damiano, presidente della Commissione tecnica incaricata di studiare la gravosità delle occupazioni, di cui all’articolo 1, comma 474, della legge 27 dicembre 2019, n. 160.

L’audizione informale è stata svolta dalle 14.30 alle 15.05.

COMITATO DEI NOVE

Martedì 12 ottobre 2021.

Modifiche al codice di cui al decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198, e altre disposizioni in materia di pari opportunità tra uomo e donna in ambito lavorativo.
C. 522-615-1320-1345-1675-1732-1925-2338-2424-2454-A.

Il Comitato si è riunito dalle 19.45 alle 20.

AUDIZIONI INFORMALI

Mercoledì 13 ottobre 2021.

Audizione di rappresentanti di FILT-CGIL, FIT-CISL e UIL-Trasporti nell’ambito della discussione congiunta delle risoluzioni 7-00695 Mura e 7-00702 Rizzetto, in materia di lavoro nei settori della logistica e del trasporto su strada.

L’audizione informale è stata svolta dalle 14.10 alle 15.15.

SEDE REFERENTE

Mercoledì 13 ottobre 2021. — Presidenza della presidente Romina MURA.

La seduta comincia alle 15.15.

Disposizioni concernenti la conservazione del posto di lavoro e i permessi retribuiti per esami e cure mediche in favore dei lavoratori affetti da malattie oncologiche, invalidanti e croniche.
C. 2098 Comaroli, C. 2247 Elvira Savino, C. 2392 Serracchiani, C. 2478 Rizzetto e C. 2540 Segneri.
(Seguito esame e rinvio – Nomina di un Comitato ristretto).

La Commissione prosegue l’esame delle proposte di legge, rinviato nella seduta del 21 luglio 2021.

Romina MURA, presidente, dopo avere ricordato che la Commissione ha concluso il ciclo di audizioni informali previsto nell’ambito dell’esame delle proposte di legge, avverte che, come convenuto nella riunione dell’Ufficio di presidenza, integrato dai rappresentanti dei gruppi, dello scorso 6 ottobre, nella seduta odierna la Commissione è chiamata a deliberare in ordine al seguito dell’istruttoria legislativa sulle proposte di legge in esame, valutando in particolare l’opportunità di nominare un Comitato ristretto.
Chiede, quindi, al relatore, on. Giaccone, di formulare una proposta al riguardo.

Andrea GIACCONE (LEGA), relatore, ritenendo che il ciclo di audizioni concluso nella giornata di ieri abbia fornito elementi utili, propone la nomina di un Comitato ristretto per il seguito dell’istruttoria legislativa sulle proposte di legge in esame.

Nessuno chiedendo di intervenire, la Commissione delibera di nominare un Comitato ristretto, riservandosi la presidenza di indicarne i componenti sulla base della designazione dei gruppi.

Romina MURA, presidente, nessuno chiedendo di intervenire, rinvia il seguito dell’esame delle proposte di legge ad altra seduta.

La seduta termina alle 15.20.

RISOLUZIONI

Mercoledì 13 ottobre 2021. — Presidenza della presidente Romina MURA. – Interviene la sottosegretaria di Stato per il lavoro e le politiche sociali Rossella Accoto.

La seduta comincia alle 15.20.

7-00678 Musella: Iniziative in materia di assunzione di personale da parte delle amministrazioni comunali.
(Seguito discussione e conclusione – Approvazione della risoluzione n. 8-00138).

La Commissione prosegue la discussione della risoluzione, rinviata nella seduta del 6 ottobre 2021.

Romina MURA, presidente, fa presente che lo scorso 6 ottobre i firmatari della risoluzione in discussione hanno presentato in Assemblea una nuova formulazione dell’atto di indirizzo.
Invita, quindi, la rappresentante del Governo a esprime il proprio parere sulla risoluzione.

La sottosegretaria Rossella ACCOTO esprime parere favorevole sulle premesse della risoluzione nonché sul secondo e sul quarto impegno. Quanto al primo, al terzo e al quinto impegno, esprime parere favorevole a condizione che siano riformulati nei termini di seguito indicati.
Per quanto riguarda l’impegno n. 1, propone di riformularlo nei seguenti termini: «1) ad adottare iniziative per garantire, alle amministrazioni comunali virtuose, maggiore autonomia in materia di assunzione di personale, rivedendo la normativa in materia di valori soglia anche al fine di permettere una maggiore differenziazione fra diversi enti locali in ragione dei rispettivi fabbisogni, eventualmente rimodulando il sistema delle fasce demografiche e, in ogni caso, nel rispetto dell’equilibrio finanziario espresso nel bilancio consuntivo e preventivo per il triennio successivo».
Per quanto riguarda l’impegno n. 3, propone di riformularlo nei seguenti termini: «3) ad adottare iniziative per semplificare le disposizioni di cui all’articolo 4, comma 15, del decreto-legge n. 4 del 2019, in materia di partecipazione dei beneficiari del reddito di cittadinanza a progetti di titolarità dei comuni, utili alla collettività, in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni (PUC)».
Per quanto riguarda, infine, l’impegno n. 5, propone di riformularlo nei seguenti termini: «5) ad adottare, compatibilmente con i vincoli complessivi di finanza pubblica, iniziative per rimuovere, per le amministrazioni comunali virtuose i limiti di spesa previsti dall’articolo 9, comma 28 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78 convertito con modificazione della legge 30 luglio 2010 n. 122, riferiti alla spesa complessiva sostenuta nel 2009, ferma restando la disciplina prevista dalla contrattazione collettiva».

Romina MURA, presidente, chiede ai presentatori se accettano di modificare la risoluzione nel senso proposto dalla rappresentante del Governo.

Graziano MUSELLA (FI), accetta le proposte di riformulazione della risoluzione di cui è primo firmatario, ritenendole complessivamente coerenti con il testo originario della sua risoluzione.
Ritiene, tuttavia, di dover sottolineare che permangono alcune criticità, all’impegno n. 3, laddove si propone di vincolare l’utilizzo dei percettori del Reddito di cittadinanza a specifici progetti di titolarità dei comuni. Teme, infatti, che tale formulazione, pur costituendo un innegabile passo in avanti rispetto all’attuale situazione, sia comunque troppo vincolante per i comuni, laddove la risoluzione intendeva piuttosto lasciare a tali enti un ampio spettro di possibilità di utilizzo dei percettori del sussidio.

Niccolò INVIDIA (M5S), al fine di evitare situazioni di abuso, ritiene che nell’impegno n. 4 si dovrebbe esplicitare che l’impiego di prestazioni di lavoro occasionale cessa al cessare della situazione di emergenza che lo ha motivato.

Paolo ZANGRILLO (FI), cofirmatario della risoluzione in discussione, dopo avere ricordato che la Commissione sta discutendo un atto di indirizzo, volto a sollecitare l’adozione di successive misure cogenti, ritiene che non sia necessario introdurre la puntualizzazione proposta dal collega Invidia, in quanto la formulazione letterale dell’impegno n. 4 già presuppone il legame tra la durata del rapporto alla durata dello stato di necessità.

Romina MURA, presidente, precisa che la normativa che regola i contratti a termine nella pubblica amministrazione già prevede che i rapporti di lavoro debbano essere instaurati per esigenze di carattere temporaneo.

Andrea GIACCONE (LEGA), preannunciando il voto favorevole del gruppo Lega sulla risoluzione, nel testo riformulato, ritiene auspicabile la previsione di analoghe misure anche agli enti di area vasta, il cui importante ruolo nell’ambito del territorio di competenza si gioverebbe delle previsioni dell’atto di indirizzo in discussione.

Paolo ZANGRILLO (FI), ad integrazione del suo precedente intervento, con riferimento alla riformulazione dell’impegno n. 3, auspica che il riferimento ai progetti di titolarità dei comuni non metta a repentaglio la possibilità per tali enti di utilizzare i percettori del Reddito di cittadinanza a causa della difficoltà a definire puntualmente il contenuto di tali progetti.

La sottosegretaria Rossella ACCOTO, con riferimento al terzo impegno della risoluzione, precisa in primo luogo che la formula utilizzate non presuppone alcun riferimento ai lavori socialmente utili, che hanno costituito uno dei fattori di maggiore difficoltà nell’utilizzo dei percettori del Reddito di cittadinanza.
Fa presente, in proposito, che il Governo sta lavorando a una ulteriore semplificazione delle procedure per l’accesso ai progetti finanziati dal PON Inclusione, rendendo possibile anche la partecipazione degli enti del Terzo settore.
Con riferimento alle preoccupazioni espresse dall’on. Invidia, sottolinea che il testo del quarto impegno già lega implicitamente la durata del rapporto di lavoro occasionale alla durata della necessità che lo presuppone.
Considerato, infine, il tenore degli impegni della risoluzione, non ritiene possibile estenderne l’applicazione anche agli enti di area vasta, come auspicato dall’on. Giaccone.

Graziano MUSELLA (FI) ringrazia il Governo e i colleghi che hanno contribuito alla predisposizione di un testo condiviso da tutti i gruppi e di cui si augura una rapida trasposizione in norme cogenti.

Nessun altro chiedendo di intervenire, la Commissione approva la risoluzione 7-00678 Musella, come da ultimo riformulata, che assume il numero 8-00138.

La seduta termina alle 15.35.

UFFICIO DI PRESIDENZA INTEGRATO DAI RAPPRESENTANTI DEI GRUPPI

Mercoledì 13 ottobre 2021.

L’ufficio di presidenza si è riunito dalle 15.35 alle 15.45.

INTERROGAZIONI

Mercoledì 13 ottobre 2021. — Presidenza della presidente Romina MURA. – Interviene la sottosegretaria di Stato per il lavoro e le politiche sociali, Rossella Accoto.

La seduta comincia alle 15.45.

5-05936 Pezzopane: Ritardi nell’erogazione dei saldi dovuti agli istituti di patronato e di assistenza sociale, ai sensi dell’articolo 13 della legge 30 marzo 2001, n. 152.

La sottosegretaria Rossella ACCOTO risponde all’interrogazione nei termini riportati in allegato.

Stefania PEZZOPANE (PD), intervenendo da remoto, ringrazia la sottosegretaria e si dichiara soddisfatta della risposta, auspicando la piena attuazione dell’impegno assunto dal Ministero a promuovere iniziative perché le amministrazioni coinvolte provvedano celermente ad adottare le misure di competenza.

5-06209 Paolin: Verifiche in ordine all’indebita percezione del Reddito di cittadinanza.

La sottosegretaria Rossella ACCOTO risponde all’interrogazione nei termini riportati in allegato.

Giuseppe PAOLIN (LEGA), pur ringraziando la sottosegretaria, dichiara di non potersi ritenere soddisfatto della risposta, che non reca alcun impegno a correggere le criticità da lui segnalate. Sottolinea, inoltre, che i dati sui percettori indebiti del Reddito di cittadinanza forniti dalla sottosegretaria sono significativamente più bassi da quelli forniti dall’INPS relativamente al 2020, che, al contrario, certificano il fallimento della misura, con un significativo spreco di risorse che vanno a soggetti del tutto privi dei requisiti richiesti.

5-06268 Costanzo: Iniziative per la tutela dei lavoratori nel settore della logistica.

La sottosegretaria Rossella ACCOTO risponde all’interrogazione nei termini riportati in allegato.

Jessica COSTANZO (MISTO-L’A.C’È), intervenendo da remoto, ringrazia la sottosegretaria, che ha confermato che il settore della logistica è caratterizzato da condizion di lavoro drammatiche per gli operatori, troppo spesso privi di tutele ed esposti allo sfruttamento delle cooperative, come messo in luce anche nel corso dell’audizione informale delle organizzazioni sindacali svoltasi nella giornata odierna nell’ambito della discussione congiunta delle risoluzioni 7-00695 Mura e 7-00702 Rizzetto. Considera positivamente la costituzione della task force menzionata dalla sottosegretaria, che auspica sia un primo passo verso la convocazione di un tavolo settoriale sulla logistica. Esprime, tuttavia, il suo rincrescimento perché la sottosegretaria non ha preso posizione sulla necessità di intervenire sulla disciplina degli appalti e dei subappalti, che, con il loro susseguirsi senza soluzione di continuità, costituiscono veri e propri incubatori dello sfruttamento dei lavoratori. Ritiene, infine, necessario un intervento anche sulla disciplina delle cooperative, perché quella vigente ha favorito il peggioramento delle condizioni dei lavoratori.

5-06740 Rizzetto: Tutela dei lavoratori del sito di Tolmezzo (UD) di Marelli Corporation.

La sottosegretaria Rossella ACCOTO risponde all’interrogazione nei termini riportati in allegato.

Walter RIZZETTO (FDI), ringraziando la sottosegretaria, si dichiara confortato dal fatto che le criticità segnalate nella sua interrogazione non sembrerebbero avere riscontro nella realtà, nonostante le numerose notizie di stampa al riguardo. Ritiene, tuttavia, necessario mantenere alta la guardia, dal momento che il settore automobilistico è in crisi e l’azienda ha già fatto ricorso alla cassa integrazione. Reputa, comunque, importante avere posto il caso della Marelli Corporation all’attenzione del Governo, che è ora in possesso di tutti gli elementi di conoscenza necessari per reagire a eventuali future decisioni dell’azienda per l’attuazione di programmi di riorganizzazione, che potrebbero incidere sugli attuali livelli occupazionali.

Romina MURA, presidente, dichiara concluso lo svolgimento delle interrogazioni all’ordine del giorno.

La seduta termina alle 16.15.

UFFICIO DI PRESIDENZA INTEGRATO DAI RAPPRESENTANTI DEI GRUPPI

Mercoledì 13 ottobre 2021.

L’ufficio di presidenza si è riunito dalle 13.45 alle 13.50.